Articoli

Iniziate le lezioni on-line

Dallo scorso 25 ottobre, giorno in cui il Decreto della Presidenza del Consiglio ha ordinato la temporanea chiusura dei centri sportivi per evitare la diffusione del coronavirus, i soggetti promotori di Be Active Stay Young hanno pensato a come poter raggiungere gli obiettivi prefissi dal progetto, senza doverlo “congelare” fino al termine dell’emergenza sanitaria. L’Unione Nazionale Veterani dello Sport, l’Associazione di Promozione Sociale Ciao Lab e l’Ente di Promozione Sportiva Centro Nazionale Libertas, pertanto, hanno rielaborato alcune fasi dell’iniziativa e trovato una soluzione per le attività di ginnastica dolce che fino al prossimo 5 marzo non possono essere svolte in presenza.

E così, per garantire la salute e la sicurezza dei target (donne over 50 che sono in menopausa, over 60 in sovrappeso e persone con più di 65 anni d’età) e per migliorare la qualità della loro vita, hanno optato per una fruizione on-line dell’attività motoria. Dopo una lunga serie di test, necessari per semplificare l’accesso alla piattaforma digitale e per consentire agli utenti di vivere un’esperienza sportiva in totale tranquillità, lo scorso 9 febbraio sono ufficialmente partite le lezioni per le persone selezionate che risiedono nella provincia di Roma.

 

Sotto lo sguardo vigile del tecnico Fabio Pellegrini, gli utenti hanno mosso i primi passi in quello che è a tutti gli effetti un percorso di educazione al benessere psico-fisico. Una sana attività fisica, come dimostrato da diversi studi, migliora la qualità della vita e aiuta a ridurre il rischio di malattie croniche. Inoltre, aspetto da non sottovalutare visto il momento che molte persone stanno vivendo a livello emotivo, proprio a causa dell’emergenza sanitaria e del distanziamento sociale, abbatte lo stress.

 

Ma Be Active Stay Young non è soltanto fitness. Nelle 24 province dello Stivale, infatti, continuano le indagini sociali e le interviste per conoscere le abitudini e gli stili di vita di coloro che entreranno a far parte di un programma sperimentale unico nel suo genere.