Online, distanti ma uniti ed in salute. Be Active Stay Young si adegua alle esigenze della società post covid

Il lockdown e l’emergenza sanitaria hanno imposto ai promotori di Be Active Stay Young di ripensare il progetto e di rimodularlo secondo le esigenze del contesto attuale. L’Unione Nazionale Veterani dello Sport, l’Associazione di Promozione Sociale Asi Ciao e l’Ente di Promozione Sportiva Centro Nazionale Sportivo Libertas, di comune accordo e seguendo delle best practice che sono emerse durante la quarantena, hanno convenuto di percorrere una nuova strada per migliorare la qualità della vita delle donne over 50 in menopausa, delle persone in sovrappeso con più di 60 anni di età e degli over 65. I target di Be Active Stay Young non svolgeranno attività in presenza e all’interno di un luogo fisico, ma online. Grazie soprattutto ad una piattaforma tecnologica, fruibile, consultabile e navigabile sia tramite computer sia con uno smartphone, seguiranno corsi di ginnastica dolce e riceveranno consigli utili per condurre uno stile di vita sano e corretto.

 

Online sarà anche l’attività formativa che interesserà i professionisti. I 48 operatori previsti dal progetto, che grazie alle loro qualità e competenze seguiranno le persone selezionate, affronteranno una prima fase di formazione a distanza. All’interno della piattaforma formazione-online.eu troveranno video e consigli utili per eseguire analisi e valutazioni dei casi specifici e per sviluppare dei programmi sportivi innovativi che, tenendo conto delle criticità della terza età, saranno in grado di migliorare la qualità della vita dei target di popolazione a cui è rivolto il progetto.

 

La sfida lanciata dai tre soggetti promotori del progetto, che è cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ai sensi dell’art.72 del Codice del Terzo Settore, di cui al D. Lgs. 117/2017 – annualità 2018, seppur online, perseguirà tutti i suoi obiettivi. Anche quello di garantire opportunità di socializzazione, creando relazioni significative al di fuori della famiglia. Il potere dei social network, delle app e della tecnologia permetterà alle donne in menopausa con più di 50 anni di età, agli over 65 e agli individui over 60 in sovrappeso di prendere parte ad un progetto che avrà un enorme impatto sul tessuto sociale italiano. Be Active Stay Young sarà online, rimarcherà il leitmotiv degli ultimi mesi “distanti ma uniti”, ma non rinuncerà ad aggiungere due parole che fanno la differenza: in salute.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *