A Cianciana, Parma e Perugia Be Active Stay Young prosegue nella sua versione outdoor

Nel nuovo modello di welfare proposto da Be Active Stay Young il fitness è stato traslato al di fuori delle palestre. Complici la pandemia e le misure restrittive imposte dal Governo per garantire il distanziamento sociale e la sicurezza dei cittadini, le lezioni di ginnastica dolce sono diventate fluide, ovvero digitali, ed anche immersive, ossia capaci di fondersi con l’ambiente circostante. Se da una parte alcuni tecnici hanno optato per gli strumenti on-line come la piattaforma zoom, il sito web ed i social network, dall’altra ci sono altri insegnanti che hanno deciso di proporre ai loro allievi delle sedute di allenamento outdoor, sfruttando gli spazi offerti dalle città. A lanciare questa seconda teoria sono stati Gaetano Taormina e Giuseppina Bondì. Grazie alle loro idee, la città di Cianciana in provincia di Agrigento è diventata una palestra a cielo aperto. Ogni settimana le sue piazze, le sue aree verdi, i suoi spazi destinati allo sport e le sue arene civiche accolgono le persone selezionate dalla segreteria provinciale per partecipare all’iniziativa promossa da U.N.V.S., Ciao Lab e Centro Nazionale Sportivo Libertas.

La costanza di allenamento delle donne over 50 in menopausa, degli over 60 con problemi di peso e delle persone con più di 65 anni d’età, la loro energia contagiosa, i sorrisi e i riscontri positivi attestano che l’esperimento sta funzionando. Anche in un giorno di festa il gruppo non rinuncia per nessuna ragione al mondo alla sua dose di benessere psico-fisico. Lo scorso primo maggio, con grande sorpresa dei tecnici Taormina e Bondì, la nutrita schiera di partecipanti si è presentata all’orario stabilito e nel luogo indicato dai trainer. Gli esercizi proposti fanno parte di un format che consente ad ogni individuo di sentirsi attivo, migliorando la postura, la fluidità articolare e motoria, il metabolismo e la resistenza alla fatica.

È indubbio che Cianciana stia facendo scuola. Il successo ottenuto nella provincia di Agrigento ha indotto altre segreterie provinciali a studiare il case history e a proporlo alle loro classi. Lo scorso 3 maggio, ad esempio, sia a Parma sia a Spoleto, i target selezionati da Be Active Stay Young hanno avuto la possibilità di ritornare a fare una sana attività fisica all’aperto, rispettando sempre le normative in vigore e i protocolli. A guidare i gruppi dell’Emilia Romagna e dell’Umbria ci hanno pensato dei tecnici qualificati come Filippo Del Sante (Maestro della Kyu Shin Do Kai Parma, A.S.D. presieduta dalla Signora Lucia Rubini) e Giacomo Befani (coach presso l’A.S.D. 2S Atletica Spoleto).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *